Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da luglio, 2024

"La parabola del seminatore" Octavia E. Butler SUR

  "La parabola del seminatore" Octavia E. Butler SUR "Il Destino del Seme della Terra è mettere radici tra le stelle." " La parabola del seminatore", pubblicato da SUR grazie alla traduzione di Martina Testa, è un libro profetico. Se evidenti sono le influenze distopiche, la narrazione esplora la crisi climatica e la devastazione del pianeta. Lo fa con enfasi creando scorci che sembrano fantasiosi. Scritto sotto forma di diario, il testo risulta molto credibile anche nelle descrizioni futuriste. La voce della protagonista, Lauren, è quella di una ragazzina che osserva, indaga e raccoglie i suoi pensieri. In un crescendo il romanzo è un viaggio di conoscenza e di consapevolezza. In questo percorso interiore travagliato si sviluppa il desiderio di trovare una soluzione. Dà vita ad una nuova forma di religione, "Il seme della vita". Di fatto è la metafora della partecipazione attiva del singolo. Tra riflessioni, aforismi e descrizioni Octavia E. But

"Tanta gente, Mariana" Maria Judite de Carvalho Sellerio Editore

  "Tanta gente, Mariana" Maria Judite de Carvalho Sellerio Editore  "A volte mi fa paura questa solitudine che è la più grande che abbia mai provato, immensa. Dovunque mi giri, trovo solo me stessa. Ma mi sono già vista abbastanza e mi accorgo che non ho più niente da dirmi. Più niente." La poetica della solitudine e del disamore. Il coraggio di mettersi a nudo mostrando cocci e rottami. La parola come unica espressione di qualcosa che va oltre il dolore. Sconfina nel non senso, nel vuoto che piano piano riempie ogni spazio vitale. Una scrittura cruda e spietata, intransigente, fulminea. "Tanta gente, Mariana" fu pubblicato in Portogallo nel 1959, durante la dittatura di Salazar. La raccolta di racconti, pubblicata da Sellerio Editore grazie alla traduzione di Vincenzo Barca, sperimenta un'introspezione che non concede pietà per sé stessi. Ogni storia brucia e dilania ma al contempo offre l'occasione per riflettere sul proprio Io e sugli altri, sui

"Leggere pericolosamente" Azar Nafisi Adelphi Editore

  "Leggere pericolosamente" Azar Nafisi Adelphi Editore  "Libri e storie sono sempre stati i miei talismani, la mia «casa portatile», l’unica su cui fare affidamento, che non mi avrebbe mai tradita, l’unica da cui nessuno mi avrebbe mai sloggiata.  Leggere e scrivere mi hanno protetta nei momenti peggiori della vita, nella solitudine, nel terrore, nel dubbio e nell’angoscia.  E mi hanno anche fornito occhi nuovi con cui guardare il mio paese di nascita e quello d’adozione." "Leggere pericolosamente", pubblicato da Adelphi Editore grazie alla traduzione di Anna Rusconi, insegna a trarre dai libri la forza per sentirsi liberi. A comprendere le strategie politiche, a leggere l'attualità con spirito critico, ad alimentare il dubbio, a "conoscere il nemico." Le lettere scritte a Baba Jan che in persiano significa "carissimo papà" sono riflessioni profonde inspirate dalla grande Letteratura. Abbiamo il desiderio di rileggere gli autori pr

"Con gli occhi rivolti al cielo" Zora Neale Hurston La Tartaruga

  "Con gli occhi rivolti al cielo" Zora Neale Hurston La Tartaruga  "Janie vedeva la propria vita come un enorme albero frondoso di sofferenze, piaceri, cose compiute e incompiute. Tra i rami stavano l’alba e il tramonto." Pubblicato nel 1937, torna in libreria, grazie a "La Tartaruga e alla traduttrice Adriana Bottini, "Con gli occhi rivolti al cielo". Ambientato negli anni Trenta in Florida narra la turbolenta esistenza di Janie Stark. La violenza del primo marito, le umiliazioni subite dal secondo compagno sono tasselli di una cultura dove " la donna nera è il mulo del mondo ." L'attualità del romanzo lascia sbigottiti e nella ribellione della protagonista è inscritto il cuore pulsante di un necessario cambiamento che deve partire dalle donne, dalla loro determinazione, dal loro coraggio. Zora Neale Hurston sarà la nostra stella, la guida che ci condurrà verso quella libertà interiore che niente e nessuno potrà intaccare. Vivida e pal

"Le lupe" Boileau - Narcejac Adelphi Editore

  "Le lupe" Boileau - Narcejac Adelphi Editore  " La stringevo di nuovo a me, e lei mi divorava di baci con la candida spudoratezza di una ragazza che non ha mai conosciuto l'amore." Fingersi un altro e reggere la nuova identità. Essere accolti dalle sorelle Hélène e Agnés. Un'atmosfera lugubre carica di sottintesi e una trappola pronta a scattare per Gervais. "Le lupe", pubblicato da Adelphi Editore grazie alla traduzione di Lorenza Di Lella e Francesca Scala, è un romanzo crudo, claustrofobico, ondulatorio. Luoghi, personaggi e atmosfere sono impregnati da un magma indistinto che si rivelerà lentamente. Nessuno è quello che appare nel teatro dell'assurdo orchestrato da Boileau e Narcejac. Segni e voci che ossessionano, rischio di essere sventati. La menzogna copre segreti e una patina buia copre ogni cosa. Non mancano i colpi di scena in un crescendo di tensione e di smarrimento. Che i due autori sappiano descrivere la doppiezza dell'anim

"Il mio sottomarino giallo" Jón Kalman Stefánsson Iperborea

  "Il mio sottomarino giallo" Jón Kalman Stefánsson Iperborea   "Fuggire dal dolore, dal rimpianto, dalle preoccupazioni, dalle responsabilità, dalla banalità del quotidiano, dai tradimenti, dalle tragedie, dalle mani pesanti, dall'ira di Dio." Le contorsioni della mente alla ricerca di ciò che è perduto. La madre, il tempo, la musica, i ricordi, le fantasie, i rimpianti, i silenzi. Placare il dolore della perdita attraverso una scrittura che si nutre di sogni, irrealtà, visioni. Fermare le immagini e rivivere quel momento in cui tutto si è fermato. La figura materna scompare come inghiottita dal nulla e restano le lacrime mai versate del bambino cresciuto in fretta. Interrogarsi sulle congiunzioni di vita e morte, sul ruolo della spiritualità, sulla sacralità della memoria. "Il mio sottomarino giallo", pubblicato da Iperborea grazie alla traduzione di Silvia Cosimini, non è un libro facile o scontato. È autobiografico ma affronta gli snodi esistenzial

La parola ai lettori Grazie a @ChiaraGabellini

  @ChiaraGabellini propone Battiti lenti, pensieri come stelle: la mia estate!  #haiku  #FantasiePoetiche a #CasaLettori

La parola ai lettori Grazie a @lisadagliocchib

  @lisadagliocchib propone  Meriggio d'estate, le pietre di Monemvasià i ciottoli bianchi, gli spaventosi fichidindia con un'aria così infantile quando ti spogliavi.  🖊️Ritsos 📸 by Lisa #FantasiePoetiche  a #CasaLettori

La parola ai lettori Grazie a @Lucfkk73

  @Lucfkk73 propone "In testa ho paesaggi vermigli, con grandi giocattoli gialli. In testa ho un cielo aperto, con angeli a cavallo."  Raffaele Carrieri, Paesi bianchi  (1905 - 1984)  #art Francois Fressinier  #FantasiePoetiche  #CasaLettori

"Incorreggibili" Paola Moretti 66thand2nd

  "Incorreggibili" Paola Moretti 66thand2nd  "Ho perso tantissime cose, materiali e non, cose davvero cose e non - cose, ma ho perso soprattutto questo: il senso di chi sono io." Leggere "Incorreggibili", pubblicato da 66thand2nd, significa ritrovare il senso del cammino. Vincere la paura della solitudine ammettendone l'esistenza. Attraversare la letteratura con l'ardore di chi vuole vivere gli snodi fondamentali che legano alla parola scritta. Rendere questa parola così viva da restarne turbati. A metà tra il saggio e il viaggio interiore il libro è quello che cercavamo da tempo. Eccolo finalmente, come un dono di inestimabile valore. Paola Moretti compie un prodigio. Presentandoci quattro scrittrici non solo riesce a trovare connessioni con sé stessa. La cosa strabilianti è che anche noi entriamo in questo cerchio magico. Elfriede Jelinek, Clarice Lispector, Jane Bowles, Fleur Jaeggy nella loro diversità sono punti di riferimento. Ognuna ci regal

"Domani, domani" Francesca Giannone Nord

  "Domani, domani" Francesca Giannone Nord "Quelle mura in conci di pietra e quei soffitti alti per lui e Agnese avevano da sempre significato «casa»: ci avevano trascorso l’infanzia, giocando a rincorrersi tra le grosse caldaie a vapore e le vasche di raffreddamento" Lorenzo e Agnese fin da piccoli sono stati attratti dal saponificio di famiglia. Grazie al nonno hanno imparato ad amare le fragranze, a sentire l'appartenenza ad un progetto familiare. Quando alla morte improvvisa dei nonni il padre dei due ragazzi vende la fabbrica, diverse sono le reazioni. Agnese resta e Lorenzo va via: una forte frattura emotiva per entrambi.  Siamo ad "Araglia", nel profondo Sud della Puglia". "Domani, domani", pubblicato da Nord Editore, racconta il legame fraterno inscindibile, il rapporto con la famiglia di origine, i fermenti sociali dell'Italia negli anni Cinquanta. La scoperta dell'amore, la determinazione, il rischio di andare verso l&#

"Giovane coppia si diverte all'aperto" Aravind Jayan Guanda Editore

  "Giovane coppia si diverte all'aperto" Aravind Jayan Guanda Editore  Conoscere le contraddizioni dell'India contemporanea grazie alla scrittura impietosa di Aravind Jayan è esperienza agrodolce. Un video compromettente mostra i due giovani Steenath e Anita mentre si scambiano effusioni spinte. La reazione delle famiglie risponde ai canoni di una società bigotta e formale. Voce narrante di "Giovane coppia si diverte all'aperto", pubblicato da Guanda Editore grazie alla traduzione di Elisa Banfi, è il fratello minore di Sree. Questa scelta narrativa rende il romanzo ironico e obiettivo. L'autore riesce a evidenziare l'incapacità di comunicare di genitori e figli, traccia un quadro verosimile del nostro tempo che indipendentemente dalla collocazione geografica è ancora radicato a tabù obsoleti. Il tocco d'artista si percepisce nello sviluppo della trama. Il finale è un salto di qualità, la prova che si può essere liberi di scegliere ribellando

"Corpus Christi" Bea Lema minimum fax

  "Corpus Christi" Bea Lema minimum fax  " A poco a poco, casa nostra era diventata un santuario spettrale, dove la vita sembrava essersi estinta." Ad aumentare il forte impatto emotivo di "Corpus Christi", pubblicato da minimum fax nella Collana Cosmica e tradotto brillantemente da Chiara Rea, è la voce narrante. Vera è una bambina costretta ad imparare in fretta cosa significa il disagio mentale. In un crescendo la piccola assiste alle ossessioni della madre. Quel dolore di vivere che la donna si porta dentro assumono forme e sembianze. Presenze invasive assillano la sua mente mentre la famiglia si sgretola. Il marito, il figlio diventano spettatori passivi all'interno di una tragedia che non comprendono. Il graphic novel è un viaggio nell'abisso di una figura femminile intrappolata in un ruolo che non riesce a recitare. Bellissime le immagini, molto luminose, essenziale ma incisivo il testo. Le parole tagliano e feriscono e la scrittura fa da co

La parola ai lettori Grazie a @LetteraturaVita

  @LetteraturaVita propone  Marcel Proust "Calma non può esserci nell’amore,  perché quel che si ottiene è sempre  solo un nuovo punto di partenza  per desiderare di più." Un lieto buongiorno a tutti gli amici di Casa Lettori.

La parola ai lettori Grazie a @daniela_mauceri

  @daniela_mauceri propone "Passi decisi tra cielo e mare orizzonte blu." #haiku #RaccontoEmozioni #CasaLettori @CasaLettori

La parola ai lettori Grazie a @CBrotti

  @CBrotti propone  “Primavera nuova presto verrà. Bisbiglia intanto a chi ti passa triste e fosco a canto, come un augurio, ne l’orecchio:  Spera”. Alba, Luigi Pirandello (1895) 📷mia  #RaccontoEmozioni #CasaLettori

"Francesca e Nunziata" Maria Orsini Natale Sellerio Editore

  "Francesca e Nunziata" Maria Orsini Natale Sellerio Editore  "A tutte le sue donne il mugnaio aveva dato la cognizione della sua arte, ma a Francesca soltanto, in consegna di continuità, aveva in segreto riempito di grano le piccole mani, marcata sulla fronte una croce con il pollice infarinato e trasmesso in religiosità il sentimento del loro lavoro." Ci si commuove leggendo "Francesca e Nunziata", pubblicato da Sellerio Editore. Si entra in una famiglia che conosce la fatica e il sacrificio. Che nella ritualità del quotidiano trasmette valori e insegna l'arte antica. Che nella semplicità di una religiosità intima trova il conforto per affrontare le avversità. Maria Orsini Natale pubblicò il suo primo romanzo a 67 anni nel 1995 ed entrò nella rosa della Cinquina al Premio Strega. Ha la capacità di regalarci un universo perduto, la luminosità dell'infanzia, l'idea di famiglia. Affida a Francesca il compito di modernizzare l'attività del n

"Omicidio in parrocchia" Rev. Richard Coles Einaudi Editore Stile Libero

  "Omicidio in parrocchia" Rev. Richard Coles Einaudi Editore Stile Libero  "Credo che la vita sia un continuo invito a ballare finché a passo di danza arriviamo in paradiso." Dopo il successo di "Delitto all'ora del vespro" (Einaudi 2023) torna in libreria il Reverendo Richard Coles con un noir decisamente atipico. "Omicidio in parrocchia", pubblicato da Einaudi Editore nella Collana Stile Libero e tradotto da Letizia Sacchini, è un invitante viaggio nella campagna inglese. Clampton ci attrae non solo per il paesaggio, ma soprattutto perché ci permette di vivere fuori dal mondo. È come se il tempo e lo spazio fossero inesistenti, il ritmo è scandito da gesti quotidiani e dalle chiacchiere dei paesani. Nulla sembra turbare l'equilibrio ma questa prima impressione dura poco. L'arrivo di Chris Biddle, nuovo vicario associato, è il primo elemento di rottura per il Reverendo Daniel Clement. Due modi di pensare e vivere la religione diamet

"La giovinezza di Martin Birck Hjalmar Söderberg Iperborea

  "La giovinezza di Martin Birck" Hjalmar Söderberg  Iperborea Già in "Il gioco serio" ( Iperborea 2000) avevamo apprezzato la modernità di un autore che anticipa le modalità narrative del Novecento. Hjalmar Söderberg fu decisamente un autore di rottura rispetto al suo tempo, capace di evidenziare le conturbanti emozioni dei suoi personaggi. Assetati di vita, pronti a sfidare sé stessi e gli altri, anticonformisti, percorsi dal brivido del dubbio. "La giovinezza di Martin Birck", pubblicato da Iperborea grazie alla traduzione di Massimo Ciaravolo, fu dato alle stampe nel 1901. Mise in crisi parecchi critici. Era una scrittura innovativa, molto introspettiva, descrittiva ma al contempo con sfumature filosofiche. Sin dalle prime pagine ci si rende conto che non si tratta del solito romanzo di formazione. Il protagonista, Martin, già da bambino, ha la tendenza ad isolarsi in un mondo tutto suo. Sa però osservare con spirito intuitivo i comportamenti degli adu

La parola ai lettori Grazie a @CimarolliNella

  @CimarolliNella propone "Ognuno di noi è una luna : ha un lato oscuro che non mostra a nessuno"

La parola ai lettori Grazie ad @aramis46

  @aramis46 propone "Avete mai pensato che forse Adamo ed Eva non erano altro che gli animaletti domestici di Dio, cacciati di casa perché non avevano imparato a farla nella sabbietta?" Chuck Palahniuk, Ninna nanna  ph John Drysdale

La parola ai lettori Grazie a @SToscano1987

  @SToscano1986 propone  "Il mare è l’unico essere infinito che si pone umilmente ai nostri piedi, senza mai perdere un briciolo della sua grandezza." Fabrizio Caramagna #TraFotoEDipinti a #CasaLettori

"Lily Storia di una vendetta" Rose Tremain Einaudi Editore

  "Lily Storia di una vendetta" Rose Tremain Einaudi Editore   Rose Tremain ha il potere di farci viaggiare nel tempo. La sua scrittura si sviluppa attraverso pennellate di realismo che ci permettono di vivere un'esperienza dolorosa e complessa nella Londra di metà Ottocento. "Lily Storia di una vendetta", pubblicato da Einaudi Editore grazie alla traduzione di Giovanna Scocchera, ha la struttura di un classico con risonanze moderne. La storia di Lily, abbandonata dalla madre alla nascita, ricorda anche favole della nostra infanzia. Fin da subito l'autrice ci riporta alla realtà svelando che la protagonista è un'assassina. Il gesto violento compiuto diventa un'ossessione non tanto per la certezza della pena quanto per la consapevolezza di una colpa difficile da espiare. Nel dipanarsi della trama seguiamo la piccola quando, affidata alle cure di una famiglia accogliente, conosce le dinamiche dell'amore. Ma la legge non fa sconti e Lily deve tornar

"La verità sul caso Cara Dunne" Patricia Gibney Newton Compton Editori

  "La verità sul caso Cara Dunne" Patricia Gibney Newton Compton Editori "Non riusciva a parlare né a gridare. Perse la concentrazione e ondeggiò. Era spacciata." L'irlandese Patricia Gibney sa costruire la tensione narrativa. Nei suoi polizieschi niente è scontato, le tracce investigative seguono un percorso intrigante, le pennellate psicologiche essenziali e raffinate. Torna in libreria con "La verità sul caso Cara Dunne", pubblicato da Newton Compton Editori grazie alla traduzione di Laura Miccoli. Strane coincidenze sulla morte di due donne e la scomparsa della piccola Lily, figlia di una delle due vittime. Enigma complesso per l'ispettrice di polizia Lottie Parker. Donna con un passato doloroso, capace di gestire con non poca fatica la famiglia e il lavoro. Il titolo originale del libro è "Broken Souls", anime spezzate. È questa la chiave di lettura che riesce a regalarci il tormento e le paure, il disagio e le fratture interiori. La

La parola ai lettori Grazie a @gerri232

  @gerri232 propone  "Ogni giorno è un  nuovo giorno.  È meglio quando  si ha fortuna.  Ma preferisco  essere a posto.  Ecco quando arriva  il momento." Ernest Hemingway  da "Il vecchio e il mare" #IlMondoDiHemingway #CasaLettori

La parola ai lettori Grazie ad @Erianna171

  @Erianna171 propone "Siamo vittime di  una passione non sincronizzata". (Ernest Hemingway  a Marlene Dietrich) #IlMondoDiHemingway #CasaLettori  #buonadomenica 🌹 #art  Jack Vettriano  "The Road to Nowhere"

"Lezioni imparate dal cuore" Emma Donoghue Einaudi Editore Stile Libero

  "Lezioni imparate dal cuore" Emma Donoghue Einaudi Editore Stile Libero  "Non sono morta, non ancora. Ci sono piante avvizzite a cui basta un goccio d’acqua per tornare in vita. Se potessi averti di nuovo al mio fianco, credo che forse" L'attrazione travolgente di due adolescenti. La sensazione dell'unicità di un incontro che permette di sperimentare l'amore. La libertà di un bacio rubato e di parole che sanno abbracciare. "Lezioni imparate dal cuore", pubblicato da Einaudi Editore nella collana Stile Libero grazie alla traduzione di Isabella Pasqualetto, sa coniugare la Storia al sentimento. Ambientato nel 1800 restituisce le atmosfere del Manon School, mostra i metodi educativi che hanno come obiettivo la trasformazione di giovani ragazze a perfette mogli. Racconta le difficoltà di inserimento, le restrizioni di un insegnamento troppo rigido, esamina il ruolo delle famiglie di origine. Un romanzo gioioso e al contempo carico di nostalgia pe

"L'attesa" Matsumoto Seichō Adelphi Editore

  "L'attesa" Matsumoto Seichō Adelphi Editore  In "L'attesa", pubblicato da Adelphi Editore grazie alla traduzione di Gala Maria Follaco, ha un cambiamento di prospettiva rispetto alle precedenti prove letterarie di Matsumoto Seichō. Le sfumature noir si sviluppano nelle pagine finali mentre il testo ha un taglio decisamente critico nei confronti della società giapponese degli anni Settanta. Figura dominante e disturbante è quella di Isako, arrivista, spregiudicata, gelida. Ha sposato un uomo più anziano e molto ricco e il suo solo obiettivo è quello di impossessarsi del capitale del marito a qualunque costo. Non si fa mancare avventure amorose dove non è mai presente il sentimento ma l'opportunismo. La trama evolve con pochi colpi di scena. Lo scrittore giapponese sa che per catturare l'attenzione del lettore basta una scrittura avvincente che si sviluppa come una tela dai colori incerti. Il piano di Isako mostra fin da subito forti fragilità ma la

"La figlia inutile" Laura Forti Guanda Editore

  "La figlia inutile" Laura Forti Guanda Editore  "Lei era quell’abisso.  L’abbiamo mai conosciuta?  È mai esistita?" Cosa significa e quanto costa essere "La figlia inutile"? Elena Dresner viene abbandonata dalla famiglia quando questi emigrano in Italia. Subisce un ulteriore strappo quando è costretta a lasciare l'amata balia per ricongiungersi con i genitori. Laura Forti in "La figlia inutile", pubblicato da Guanda Editore, ricompone l'esistenza della nonna cercando di scrivere un memoriale legato alle vicende storiche. Il suo rapporto con quella donna indomita, decisa, inusuale è speciale ma nel testo la figura parentale lascia il posto alla testimone di un tempo complesso e doloroso. Il ritratto che viene fuori è denso di dettagli e ricordi, di piccole e delicate pennellate. La scrittura è un viaggio della memoria e un atto di risarcimento. Per non dimenticare chi con coerenza ha mantenuto le radici ebraiche, non ha voluto dimenticar

La parola ai lettori Grazie a @MariaAlongi2

  @MariaAlongi2 propone  "Nessun uomo è tanto ricco da potersi ricomprare il passato."  da "Un marito ideale" #IlMondoDiOscarWilde #CasaLettori

La parola ai lettori Grazie a @DonatellaNicit4

  @DonatellaNicit4 propone  "Io non voglio cancellare il mio passato, perché nel bene e nel male, mi ha reso quello che sono oggi" #IlMondoDiOscarWilde #CasaLettori @CasaLettori Lawrence

"Ultracorpi" Francesca Marzia Esposito minimum fax

  "Ultracorpi" Francesca Marzia Esposito minimum fax  "Un corpo troppo grosso o troppo magro vive della stessa illusione di sentirsi al sicuro dagli attacchi esterni. Si confina. La massa crea un argine invalicabile, così come le ossa. Il corpo diventa un’isola protetta. Si vive nell’idea confusa che la chiusura serva a protezione. Lui si è sentito forte ricoperto dai muscoli, io mi sono sentita inattaccabile svuotata delle carni." Francesca Marzia Esposito parte dall'esperienza personale nel suo (nostro) "Ultracorpi", pubblicato da minimum fax. Un fratello, una sorella e i poli opposti di una stessa "ricerca utopica di perfezione." Il saggio diventa uno specchio nel quale dovremo avere il coraggio di guardarci. Senza alibi, senza inutili giri di parole. L'analisi sviluppata dall'autrice mette a nudo il conflitto tra interiorità ed esteriorità, tra massa e vuoto, tra desiderio e ossessione. Voler essere altri? Distinguersi o essere di

"Vita, vecchiaia e morte di una donna del popolo" Didier Eribon L'Orma Editore

  "Vita, vecchiaia e morte di una donna del popolo" Didier Eribon L'Orma Editore  "L’età e la debolezza fisica costituiscono dei quadri, delle catene, delle «prigioni» che annientano quel po’ di forza che potrebbe sussistere per sottrarsi al destino, per sfuggirgli, seppur di poco: il volere c’è, il potere no. E alla fine, a forza di non potere più, non si vuole più." Una madre non più autosufficiente e la necessità di trasferirla in una RSA. Il vissuto personale che si trasforma in una forte denuncia ad un sistema che non garantisce le fasce più deboli. Quella donna che è stata operaia impegnata nelle lotte sindacali oggi non ha più voce in capitolo. Altri decidono per lei, la confinano in un non luogo. Si spegne la voglia di vivere e la morte è scialuppa di salvataggio. Senza eccessivi pietismi il sociologo e filosofo francese ci porta a riflettere sui non diritti degli anziani. "Vita, vecchiaia e morte di una donna del popolo", pubblicato da L'O

"L'amore è un fiume" Carla Madeira Fazi Editore

  "L'amore è un fiume" Carla Madeira Fazi Editore  "Fingiamo di poter scegliere, di poter governare il destino. È un'illusione di cui abbiamo bisogno per vivere i giorni del prima in cui siamo onnipotenti perché ci sentiamo potenti, ma proprio in quel momento una volontà esterna alla nostra getta la sua ombra fitta e glutinosa su di noi." Dopo il grande successo in Brasile grazie al passaparola dei lettori arriva in Italia "L'amore è un fiume", pubblicato da Fazi Editore e tradotto da Daniele Petruccioli. La storia ruota intorno a tre personaggi ma sono le due figure femminili a dominare la scena. Lei, lui e l'amante, gli intrecci psicologici sono infiniti e non è il solito triangolo amoroso. La violenza e la gelosia dell'uomo, il dolore della moglie Dalva e la lenta consapevolezza che non si può vivere sottomessi e in un ambiente dove cova l'odio. L'altra figura femminile, Lucy, dopo un'infanzia infelice, diventa una prosti

La parola ai lettori Grazie a @Sensibilia8

  @Sensibilia8 propone "Io sono Nessuno! ~Tu chi sei? Sei Nessuno anche tu? Allora siamo in due! Non dirlo, potrebbero bandirci, non lo sai? Che grande peso essere Qualcuno!" #IlMondoDiEmilyDickinson #CasaLettori @CasaLettori

La parola ai lettori Grazie a @emaiorio

  @emaiorio propone  "Che l’Amore è tutto È tutto ciò che sappiamo dell’Amore, E può bastare che il suo peso sia Uguale al solco che lascia nel cuore." #IlMondoDiEmilyDickinson a #CasaLettori @CasaLettori

"La luce difficile" Tomás González La Nuova Frontiera

  "La luce difficile" Tomás González La Nuova Frontiera   "Quella notte passai molto tempo sveglio. Vicino a me, neppure Sara dormiva. Guardavo le sue spalle scure, la sua schiena, ancora snella a cinquantanove anni, e trovavo conforto nella sua bellezza. Ogni tanto ci prendevamo per mano." " La luce difficile", pubblicato da La Nuova Frontiera grazie alla traduzione di Lorenzo Ribaldi, è terapeutico. Insegna a convivere con il dolore, a trasfigurarlo e a liberarlo. In un continuo rimando di un prima e un dopo il romanzo ha il potere di farci cogliere la meraviglia della luce. Una luce reale ed una metafisica in un connubio che trasforma le pagine in un viaggio di guarigione. David ha lasciato la sua terra per trasferirsi prima a Miami poi a New York insieme alla moglie Sara e ai tre figli. Un incidente stradale rende paralitico Jacopo che sceglie l'eutanasia per porre fine ad un'esistenza dimezzata. Al padre tocca il compito di accettare e rispett

"Io?" Peter Flamm Adelphi Editore

  "Io?" Peter Flamm Adelphi Editore  "Chi è questa donna? Come si chiama? Per chi mi prendono queste persone? È un errore. Ma allora chi sono io, chi sono io?" Scritto nel 1926 "Io", pubblicato da Adelphi Editore grazie alla traduzione di Margherita Belardetti, lascia tramortiti. È la storia di un uomo qualunque, Wilhelm Bettuch che durante la ritirata dalla Prima Guerra Mondiale si impossessa del passaporto di un cadavere. Attraverso una scrittura concitata, ossessiva, convulsa assistiamo alla mutazione del protagonista. Spinto da una forza interiore sconosciuta prende i panni del morto. Nessuno si accorge dell'imbroglio, solo il cane ha un atteggiamento di sfida. Tra deliri e sensi di colpa il romanzo procede offrendoci la visione di un personaggio che cerca sé stesso. Martellante, furioso, meditabondo il testo mostra non solo la fragilità umana, ma anche il bisogno di uscire dal sé. Sullo sfondo ad accentuare il pathos gli orrori della guerra. Peter

"A scuola non si muore" Gaja Cenciarelli Marsilio Editore

  "A scuola non si muore" Gaja Cenciarelli Marsilio Editore  " La scuola ha già visto di tutto: la solitudine, la povertà, la miseria umana, la resistenza, la bellezza dell'inconsistenza, il macigno della consapevolezza, ha visto il passato e vede il presente." La perfezione di una scrittura incisiva, curata nella scelta di fonemi e aggettivi. La trama insolita e originale. Lo sguardo smaliziato e divertente sul sistema scolastico. La complessa relazione tra insegnanti e docenti. I pettegolezzi, i riferimenti letterari, l'analisi lucida e senza fronzoli dell'universo giovanile. Definire "A scuola non si muore", pubblicato da Marsilio Editore nella Collana Lucciole, un noir è estremamente riduttivo. Siamo in una scuola romana e viene trovato morto il vicepreside. Sulla scena del crimine una serie di segni da decifrare. Sarà la professoressa di inglese, Margherita Magnani, superando le sue paure più intime, a cercare di risolvere l'enigma. Su

La parola ai lettori Grazie a @ClaudioKlarke

  @ClaudioKlarke propone "Ora perdo anche il nome; è diventato sempre più breve e ora suona: Tuo". Franz Kafka ✒️"Lettere a Milena" #IlMondoDiKafka #CasaLettori @CasaLettori Scarabocchi di K.

La parola ai lettori Grazie a @LorenzinaMoro

  @LorenzinaMoro propone "E non so come abbracciare la felicità con parole, occhi, mani e col povero cuore, la felicità che tu sei qui e mi appartieni. E dire che in fondo non amo te, ma piuttosto la mia esistenza donatami da te." Lettere a Milena #IlMondoDiKafka  #CasaLettori 

"La mossa giusta" Enrico Franceschini Baldini + Castoldi

  "La mossa giusta" Enrico Franceschini Baldini + Castoldi "I diritti dell'uomo valgono ovunque, varcano ogni confine." "La mossa giusta", pubblicato da Baldini + Castoldi, è un libro mondo dove la Storia diventa carne viva, coinvolge e travolge. Dove non ci sono mistificazioni ideologiche ma i fatti vengono narrati con l'accuratezza e la cura del giornalista onesto. Un viaggio che inizia ad Odessa nel 1918 e attraversa tutto il Novecento. I costumi dell'epoca, i cambiamenti culturali, le grandi tragedie, la persecuzione degli ebrei, la nascita dello Stato d'Israele: passano in rassegna come in un film passaggi cruciali della nostra Europa. Leggere il romanzo significa dare senso al passato, imparare dall'esperienza degli avi, credere fortemente nella rinascita della civiltà. Enrico Franceschini affida ad Ossip Bernstein, campione di scacchi, il compito di farci attraversare le tempeste e le speranze, di aiutarci a dipanare i dubbi su a

"Il mago" Colm Tóibín Einaudi Editore

  "Il mago" Colm Tóibín Einaudi Editore  "Scrisse una poesia sull’amante e l’amato che passeggiavano in silenzio, pensando gli stessi pensieri, soltanto il rumore del vento a separarli, soltanto la nudità degli alberi a ricordare che niente durava, niente fuorché il loro amore. Nell’ultima strofa, il poeta invitava l’amato a vivere con lui per sempre, resistendo cosí al tempo, trasferendosi insieme nell’eternità." Dopo lo splendido"La casa dei nomi" (Einaudi 2018) dove il mito diventa sperimentazione, torna in libreria l'irlandese Colm Tóibín. Giornalista, saggista e romanziere l'autore concentra nella sua nuova prova letteraria le sue competenze culturali, aggiungendo un taglio poetico che rende l'opera perfetta. "Il mago", pubblicato da Einaudi Editore grazie alla traduzione di Giovanna Granato, è il romanzo nel romanzo. Potrebbe essere definito una biografia ma non lo è. È rivisitazione dell'esistenza di Thomas Mann attraverso